Consigli di studio dagli AVENGER

 

Se non riusciremo a passare gli esami, stai pur certo che li vendicheremo… Ok, no, forse la citazione non faceva proprio così, ma ha poca importanza.

Studiare è una battaglia quotidiana in cui non si hanno mai abbastanza superpoteri e, visto che è nelle sale il nuovo Avenger, ho fatto un salto dai supereroi del Marvel Cinematic Universe per chiedere loro qualche consiglio utile di studio.

Prima di partire, siete avvisati: SPOOOOOILEEEERRRRRR

 

IRON MAN

Il genio, miliardario, playboy, filantropo: Tony Stark, il Leonardo da vinci che non dipinge, diciamocelo: il personaggio dei cinecomics più figo e carismatico mai realizzato. Quando si tratta di studio ci sono solo due tipi di materie: quelle che Tony Stark conosce già, e quelle che imparerà quando ne avrà bisogno.

Tony però ci insegna il valore della focalizzazione totale: è vero, padroneggia moltissimi campi diversi del sapere, ma quando deve imparare in fretta si concentra su una cosa alla volta. Quando devi gestire più esami nella stessa sessione, preparare argomenti diversi, evita il multitasking inutile e fuorviante e immergiti in una cosa per volta.

Immersione totale, questo è il segreto. E anche qualche aiutino iper-tecnologico male non fa.

 

 

WAR MACHINE

Quando il tenente Rhodes indossa la sua armatura non sta soltanto scopiazzando l’amico Tony e usandone un avanzo tech, ma ci mette anche la sua personalità: ha modificato la sua armatura per esprimere il suo modo di pensare e di combattere, ovvero stipare quanti più cannoni e roba che esplode possibile. Perché se il problema non lo risolvi con un’esplosione, non era un’esplosione abbastanza grosse.

Ma non divaghiamo, Rhodey ci insegna che la rielaborazione è un momento fondamentale dello studio. Le informazioni non vanno solo acquisite e comprese, vanno trasformate, sintetizzate e riadattate a noi. Solo così possiamo trasformarci da semplici pappagalli in veri padroni della materia. O in carroarmati volanti seminatori di distruzione, va bene uguale.

 

HULK

Hulk spacca. Anche agli esami.

Hulk ricorda te che devi essere grosso e incazzato e in forma per studiare.

Pompa ghisa in palestra sempre e comunque.

 

 THOR

Solo chi è degno può usare il martello magico Mjolnir e padroneggiare il potere della tempesta. Thor ci insegna non solo che essere vergognosamente belli, alti, biondi, nobili e muscolosi è sempre un vantaggio, ma anche e soprattutto che la preparazione va intesa come binaria: o sei preparato, o non lo sei, o sei degno, o non lo sei.

Non studiare per il 18 con pedata in culo annessa, non è una buona strategia, punta ad essere degno del massimo dei voti e di sollevare Mjolnir. Il giusto atteggiamento è un punto di partenza imprescindibile.

  

NICK FURY 

Il re delle spie ha sempre un piano B. E C, e D e probabilmente fino alla Z. Giusto pianificare, giusto organizzare lo studio, ma non dimenticarti di lasciarti ampi margini di manovra, di non prenderti all’ultimo e di essere sempre pronto ad adattarti alle circostanze.

  

CAPT. AMERICA

Il cap è sempre pronto all’ultimo sacrificio, ad immolarsi per il bene del suo paese e del mondo. Ma non è che ci si debba sempre immolare per forza eh… Studiare tanto e dare il massimo è sempre una buona cosa, ma non dimenticarti di studiare in modo intelligente e con un metodo che sia anche efficiente, oltre che efficace.

Riserva il sacrificio solo per quando è strettamente necessario e per il resto costruisci abitudini che giorno per giorno ti portino avanti verso il tuo obiettivo di studio in modo progressivo, graduale e soprattutto sostenibile. Anche i super -soldati possono stancarsi, esaurirsi, deprimersi, quando esagerano.

 

STARLORD

Chi meglio del pirata spaziale che balla a ritmo di classiconi anni 80 per insegnarci il valore dell’infotainment, ovvero del combinare l’apprendimento e le informazioni con l’intrattenimento?

Studiare è sempre difficile, ma non deve per forza essere noioso e tetro: grazie ad internet hai accesso a un numero illimitato di video, articoli, pagine con curiosità, storie, approfondimenti su quello che stai studiando. Sfrutta tutto questo per abituarti a guardare con un altro spirito a ciò che studi e a sconfiggere la noia.

  

GROOT

Io sono Groot. Io sono Groot…

 

ROCKET

Il procione modificato ama rubare, sparare e costruire bombe. Non sembra proprio il compagno perfetto di studi. Eppure, quando c’è bisogno, diventa serio, concentrato, affidabile.

Devi ricercare la stessa qualità in chi scegli come compare per formare un gruppo di studi: una persona simpatica e divertente ma che sai che quando è ora di fare sul serio non ti deluderà. Con persone (o procioni) del genere dividere lo studio è un’occasione fantastica da non perdere.

 

VEDOVA NERA

Natasha Romanoff, quando non picchia durissimo, vince con le parole, la persuasione, la seduzione. Impara da lei e non sottovalutare l’importanza della performance all’esame, sia essa orale o scritta.

Non significa che devi provare a fregare il professore, che tanto non ci si riesce mai, ma che devi lavorare sulla sicurezza, sull’esposizione, sull’atteggiamento che tieni quando vieni valutato. Solo così, unendo preparazione e performance, potrai raggiungere l’eccellenza assoluta.

 

VISIONE

Il potere dell’androide volante che mi ha sempre affascinato di più è la capacità di diventare incorporeo e passare attraverso gli oggetti. Un potere che torna utilissimo quando portiamo avanti lo studio di più materie o esami insieme e uno di questi va male.

Imparare, quando è il momento, a lasciarsi scivolare addosso le emozioni negative di un fallimento nello studio per riuscire a portare a termine il risultato almeno sugli altri fronti che stiamo portando avanti è difficile, ma estremamente utile. Nessuno di noi è un androide privo di emozioni, naturalmente, ma un po’ di controllo in più lo si può esercitare!

 

OCCHIO DI FALCO

Un uomo in mezzo a dei, con una sola abilità: mirare all’obiettivo. Occhio di falco ti insegna il valore di costruire obiettivi di studio concreti, quantificabili, stimolanti ma realizzabili e soprattutto precisi. Se conoscerai nel dettaglio il tuo obiettivo di studio, quante pagine esattamente studiare, quando studiarle ecc., raggiungerlo sarà molto, molto, molto più facile. Parola dell’arciere migliore del mondo.

 

DRAX

 Se… resto invisibile… non potete vedermi… giusto?

 

SCARLET WITCH

Non lo so, non mi veniva proprio in mente niente con lei, boh, io ancora devo capire la sua effettiva utilità nel team, oltre a mettere nei guai visione.

 

QUICKSILVER

Se corri troppo, se studi troppo in fretta… fai una brutta fine. Non concentrarti troppo sulla velocità, pensa alla qualità del tuo studio, che è meglio.

  

ANT-MAN 

Cambiare dimensioni significa anche cambiare prospettiva. Se sei bloccato su qualcosa di davvero complesso, che non riesci a comprendere a fondo, prova a confrontarti con qualcun altro e a spiegare il tutto a qualcuno che non se ne intende. Questo semplice stratagemma ti costringerà a sintetizzare e semplificare il problema, e questo spesso è sufficiente a vederlo sotto un’altra ottica e a sbloccarsi.

 

DOCTOR STRANGE

Stephen Strange è un chirurgo arrogante, ricco, talentuoso. In sostanza è Tony Stark con un camice. Epperò finisce male. L’arroganza è una pessima consigliera quando si studia, rischi di illuderti di essere preparato, senza davvero averne le prove. Rimani umile, mettiti alla prova e parti sempre dal presupposto che ogni qualvolta apri un libro sei un principiante, e potresti sbagliare. Concentrati.

L’incoscienza conduce all’arroganza, l’arroganza al fallimento e il fallimento conduce al Lato Oscuro della Forza… ma quello è un altro franchise e la citazione è pure sbagliata, quindi vabbè passiamo avanti.

 

SPIDER-MAN 

Da un grande potere, derivano… vabbè dai, lo sapete. Peter Parker è il supereroe con superproblemi per eccellenza, un ragazzino incasinato e sfigato con cui tutti ci siamo identificati almeno una volta, e forse è per questo che è uno dei personaggi dei fumetti più amati di sempre.

Peter ha una lezione più profonda sullo studio, che non c’entra tanto con la tecnica di apprendimento, quanto col modo con cui conduciamo la nostra vita di studenti: procrastinazione, menefreghismo, superficialità, portano inevitabilmente al fallimento. E’ giusto essere spensierati e non vivere esclusivamente sui libri ma hai una responsabilità, specie verso te stesso, di non lasciare che tutto vada in malora solo perché non hai la forza di alzare il culo e metterti sotto. Dacci dentro, spidey è con te.

 

FALCON

Oh, anche con falcon non mi veniva proprio in mente niente… mi spiace, è del tutto inutile come personaggio, non so che dirti.

 

BLACK PANTHER

Il panterone africano re del Wakanda unisce la tradizione con gli ultimi sviluppi tech, il che è un ottima strategia anche per chi studia: ben vengano le app, i programmi, i tablet, internet ecc, ma, specialmente quando si tratta di presa degli appunti e di schematizzazione ancora niente può davvero battere i buoni vecchi carta e penna. Che tu sia all’università del Wakanda o a quella di Bologna non dimenticare mai di sfruttare i poteri combinati del digitale… e dell’analogico.

 

CAPT. MARVEL

Infine la capitana ultima arrivata nella super-squadra dei vendicatori ci insegna la lezione più importante di tutte: se sei del tutto overpowered alla fine va bene tutto. Il super potere numero uno per lo studente è avere un metodo sicuro e affidabile, potente, capace di affrontare qualunque avversario. Parti da quello e tutto il resto sarà sempre meno importante.

E se non sai da dove cominciare, cerca SISTEMA ADC... non te ne pentirai!

La prossima settimana torno con l’edizione villain, così andiamo a vedere che cosa ne pensano dello studio i veri cattivi del Marvel Cinematic Universe.

Scopri il mio corso e community sul metodo di studio


Trasforma per sempre il tuo approccio allo studio, all'insegna della scientificità e dell'eccellenza assoluta.

ESPLORA IL CORSO
Close

50% Complete

Two Step

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.