pixel facebook Alessandro de Concini
Iscriviti a

Reaction In Progress

È giunta l’ora di spalancare le porte del tempio del pensiero critico! Sì, perché il ragionamento va allenato come un’arte marziale, affilato come la lama di una katana… e noi siamo qui per questo. Giorgio Cognome (Mr. RIP) ed io abbiamo deciso di guardare nell’abisso e, quando l’abisso ha guardato dentro di noi, si è preso paura.

 

Reaction in progress è questo: una mini (si fa per dire) serie di reaction critiche ai personaggi più controversi e alle idee più strampalate, divisa in 17 puntate, perché a noi la superstizione ci fa un baffo.

 

Grazie per aver deciso di intraprendere con noi questo cammino periglioso.

Iscriviti per ricevere il link di accesso!

Lasciaci la tua mail per vedere i 17 contenuti esclusivi completamente gratuiti. Come na serie TV (ma meglio)!

Beccate sto trailer

Questa invece è la presentazione

All’accesso troverai un breve video di presentazione e la prima puntata, dedicata a nientepopodimeno che Elon Musk sul tema della libertà di pensiero, dell'”hate speech” e dell’ormai fu Twitter.

Dopodiché, le uscite saranno queste:

  • Mercoledì 10/7 usciranno tre puntate, che vedranno protagonisti Jordan PetersonJoe Rogan e Andrew Tate (gli argomenti non te li spoileriamo ma puoi immaginare…);

    Sabato 13/07 altri tre episodi, con Bill Burr, un guru del complottismo italiano e un curioso dibattito tra streamer di Twitch;

  • Martedì 16/07 tre puntate con un Maestro del Respirianesimo, il mitologico Diego Fusaro e la leggenda vivente Mauro Biglino;
  • Venerdì 19/07 torna Andrew Tate (perché una sola reaction non ci bastava), il duo Nevio Lo Stirato e Filippo Champagne e in chiusura il più milionario di Dubai, Big Luca in persona;
  • Lunedì 22/07 penultimo appuntamento con Red Ronnie (e che fai, non ce lo metti?), Marco Tomasin e il prof. Galimberti;
  • Martedì 23/07 si conclude questa follia con un estratto da uno speech motivazionale… discutibile.
Dai, su, iscriviti, che una roba così non l'hai mai vista

Certo, useremo la tua mail anche per promuovere un progetto che abbiamo realizzato insieme, ma ti promettiamo che non spammeremo e che tutte le nostre mail saranno sovraccariche di sarcasmo e ironia. Ne vale la pena.